Back to Top
 
 

 

RTO con Danilo Giannoccaro

 

La sezione Arbitri di Agrigento è felice di ospitare Danilo Giannoccarodesignatore della CAN PRO.

Venerdì 2 Marzo alle ore 19:30 presso i locali sezionali.

Vi aspettiamo numeros

 

 

 

 

Il nostro Presidente incontra l’Assessore Regionale allo Sport Siciliano

Incontro istituzionale del nostro Presidente Gero Drago con l’Assessore  Regionale allo Sport Sandro Pappalardo , obiettivo principale quello di porre all’attenzione del Governo Regionale l’organizzazione del “Premio Giudice Ragazzino “ dedicato al Giudice Rosario Livatino che si svolgerà il 21 Marzo a Canicatti , con l’occasione Pappalardo ha avuto modo di conoscere il mondo meraviglioso degli arbitri di calcio e il grande contributo che svolgono sia per lo svolgimento dei campionati sia per l’aspetto sociale che con le proprie sezioni svolgono nei territori.

Drago ha consegnato per conto degli arbitri Agrigentini e Siciliani ( Il Presidente Cavaretta era impegnato a presenziare nella Coppa Italia di Eccellenza che si svolgeva a  Troina )la divisa ufficiale della nostra Associazione ed ha strappato l’impegno ad una maggiore attenzione agli eventi e manifestazioni tecniche e socio/culturali da organizzare in futuro cominciando proprio dal “Premio Giudice Ragazzino” che coinvolgerà centinaia di associati provenienti da un vastissimo territorio 

Riunione con il nostro ospite: Valerio Caroleo

Bellissima serata quella trascorsa insieme all’ospite designato dall’AIA nazionale, Valerio Caroleo. Vicecommissario della CAI é da diversi anni tra i dirigenti nazionali.

Calabrese e con una simpatia innata, ha esordito raccontando aneddoti legati all’esperienza sul campo insieme al nostro presidente di sezione Gero Drago che lo ha accolto e presentato alla platea.

Nel corso del suo intervento ha sottolineato, partendo dalla sua esperienza personale, l’importanza della sezione nel mondo associativo arbitrale.

Per Caroleo si tratta del terzo anno in forza alla CAI e oggi è il punto di riferimento per gli osservatori della categoria.

Nel corso del suo intervento, grazie anche all’ausilio di diverse clip, ha sciorinato consigli cercando di sviscerare nel dettaglio le immagini proposte, sottolineando le differenze tra i punti di osservazione diversi tra arbitri, assistenti e osservatori.

L’analisi delle diverse clip ha suscito commenti e dibattito in platea, creando curiosità e interesse.

Oltre ai nuovi 19 arbitri, a cui è stato dato il benvenuto, erano presenti anche il vicepresidente CRA Armando Salvaggio e l’osservatore di Serie A Nino Alesi.

Grazie Valerio, é stata una serata davvero bella e utile!

Torna a trovarci presto!

Gli arbitri consegnano doni ai bambini disagiati del S.Vincenzo

Giornata di beneficenza, lunedì 15 gennaio, promossa dal Consiglio Direttivo Sezionale, che ha coinvolto tutti gli associati agrigentini in una raccolta di fondi per la donazione di giocattoli e beni di prima necessità, come omogeneizzati, biscotti prima infanzia e pannolini, ai bimbi disagiati del volontariato Vincenziano. Calorosa è stata l'accoglienza dei numerosi bambini presenti e delle responsabili del centro, che hanno espresso gratitudine per la lodevole iniziativa.
“Questi momenti – ha dichiarato Gero Drago, presidente della Sezione – sono estremamente importanti per la crescita e la formazione dei giovani arbitri. Ci impegneremo a ripetere nel futuro altre iniziative che abbiano come scopo di aiutare chi ha maggiore bisogno, perché riteniamo che la nostra Associazione debba essere anche portatrice di valori sociali che guardino oltre all'aspetto sportivo”.
I gruppi di volontariato Vincenziano si occupano tra i vari servizi di curare anche la ludoteca che ospita bambini da 0 a 3 anni provenienti da famiglie disagiate. Dopo la consegna dei doni da parte di una delegazione sezionale, la direzione della San Vincenzo ha manifestato tutta la propria gratitudine, consegnando al Presidente Drago una lettera di ringraziamento, esprimendo grande riconoscenza e piena collaborazione affinché tali iniziative si possano realizzare anche in futuro e in altri ambiti.
“Grande è stata la gioia che abbiamo letto negli occhi dei bambini e dei loro genitori presenti quando hanno aperto i nostri doni – ha concluso Gero Drago. Ciò ha colpito noi tutti, incentivandoci a commettere in futuro altre buoni azioni del genere”.